You are currently browsing the category archive for the ‘pasta frolla’ category.

Crostata Frangipane

Riproduzione della ricetta presa dal forum di gennarino

Dosi utilizzate:
Per la frolla

18o gr burro
125 gr zucchero
50 gr tuorli
310 gr farina (00 + maizena)

Per l’impasto

mandorle 125 gr
nocciole 125 gr
noci 60 gr
burro 130 gr
zucchero a velo 150 gr
farina 60 gr
uova 3

Fare la frolla montando burro e zucchero, aggiungere i tuorli e quidi la farina.
Lasciar riposare in frigo (30 min…)

Per l’impasto tritare e mescolare tutta la frutta, montare burro e zucchero quindi aggiungere le uova poco alla volta e infine le farine e mescolare bene.

Stendere la sfoglia (in questo caso tortiera a cerniera da 26 cm) versare l’impasto e cuocere per 35 min a 200 (io nel ventilato ho fatto 35 a 180).

NOTE:
La frolla e’ rimasta forse un po’ cruda.
L’impasto era troppo.
Nel complesso la torta era gradevole e delicata anche se forse un po’ troppo grassa.
Riproverei con meno burro.
Sarebbe interessante abbinarci una salsa ‘sgrassante’ e di contrasto, accetto suggerimenti.

cheese-cake.jpg
Ingredienti per 10 persone (Stampo 26 cm)

500 gr di pasta frolla
400 gr di ricotta (formaggio cremoso)
200 gr di yogurt greco
50 gr di cioccolato bianco
5 uova
250 gr di zucchero
scorza di limone
marmellata di lamponi
zucchero a velo

Per la pasta frolla vedi qui.
Sbattere le uova con lo zucchero e gli aromi (vaniglia, scorza di limone). Aggiungere il cioccolato e i formaggi sbattuti.
Rivestire la tortiera (carta forno) con la pasta frolla, spalmare la marmellata e versare la crema.
Cuocere in forno a 180 gradi per 50-60 minuti.

Ricetta presa da qui

RICETTA
1000gr farina 0 biscotto (in alternativa 900gr 00 e 100gr fecola di patate), 500gr burro appena morbido, 250gr (si può arrivare fino a 500) zucchero a velo (200 se utilizziamo il miele), 200gr uova intere (oppure 150gr uova e 50gr di miele d’acacia se vogliamo una frolla morbida), 5gr di sale sciolto in 20gr di succo di limone, 6gr di lievito istantaneo (se utilizziamo farina normale), zeste grattugiate di un limone, 1 cucchiaino di essenza di vaniglia.
La prima operazione da fare è la sabbiatura della farina con il burro. Con questa operazione ogni granello di farina viene a contatto con il burro, questo unge le proteine del glutine rallentandone la coesione e quindi la formazione. In planetaria si mescolano , con la foglia, la farina ed il burro morbido a pezzetti, partendo da vel. 1 e portandola lentamente a 4, fino a che non otterremo un composto sabbioso. Facciamo un cratere ed aggiungiamo gli altri ingredienti, riavviamo la macchina a bassa velocità e portiamola, lentamente, fino a 3. Non appena la pasta si forma ci fermiamo, rovesciamo sulla spianatoia e dividiamo in 5 parti che possiamo appiattire e congelare. Oguna di queste sarà sufficiente per uno stampo da 26cm. Dopo lo scongelamento battiamo con un mattarello, dopo di ciò la pasta si stenderà docilmente senza strapparsi.
A mano conviene utilizzare un lungo coltello oppure una spatola larga. Metteremo il burro a pezzetti sulla farina e procederemo come per un battuto, senza mai toccare con le mani. Quando avremo ottenuto un composto sabbioso, facciamo il cratere, mettiamo al centro gli ingredienti rimanenti, amalgamiamo con una forchetta e successivamente spatoliamo, senza toccare con le mani. Quando il composto sarà omogeneo, diamo una rapida e delicata impastata con le mani e procediamo come sopra.